Contatti

Formulario di richiesta


CCP 65-5790-8

Ilvo Junghi
via Ronchetto 20
6814 Cadempino



BREVE ISTORIATO DELLA SOCIETÀ TIRATORI DEL CIRCOLO DI GIUBIASCO

Non conosciamo i motivi per i quali i membri di due società hanno deciso nel lontano 1913 a fondersi in una sola, ma oltre che essere stata una decisione storica, riteniamo che dovevano esserci dei motivi piuttosto gravi se consideriamo che erano di partiti opposti.
La società tiratori di campagna di fazione liberale e la società tiratori della Valle Morobbia di fazione pipidina.

Senza rivangare i fatti di Stabio del 1876, ma la politica a quei tempi teneva banco e trovare un’intesa era sicuramente un’impresa non da poco. Riteniamo pertanto la decisione, non solo lungimirante ma anche coraggiosa.

Nel marzo 1913 fu fondata l’attuale società tiratori del circolo di Giubiasco avente quale stand a 300m quello di Camorino. In  quei primi anni di attività diversi furono gli ottimi risultati ottenuti nei vari tiri distrettuali con il conseguimento delle corone d’alloro.

Nel 1938 si diede inizio all’organizzazione dei corsi per giovani tiratori che porta la società nel 1942 ad averne ben 25 malgrado che i n quei peridio vi era una mancanza di munizione. La società diede subito una particolare attenzione ai giovani e anche nel dopo guerra i corsi si susseguirono con frequenza annuale.

Il 18 settembre 1955 la società prese a carico l’organizzazione della giornata cantonale del giovane. I partecipanti pranzeranno in vari ristoranti. Ottima organizzazione elogiata sulla Gazzetta dei Tiratori e anche sui vari quotidiani.

Negli anni 60 lo sviluppo demografico e la ricerca di terreni pregiati per la costruzione di case primarie portò la società ad avere dei conflitti con la municipalità di Camorino e con i proprietari dei terreni confinanti.

Il Cantone non riuscì nell’intento di far divenire quello di Camorino lo stand di tiro consortile e neppure riuscì a spostare a Sementina l’attuale stand dei Saleggi. Ne consegue che nel 1972 viene messa in vendita la casa del tiratore e relativo terreno e poi di seguito anche il terreno dove sorgeva la butte.

L’attività ai 300m continuò e continua tutt’ora presso lo stand dei Saleggi a Bellinzona. Ma il comitato di allora prese la decisione di ampliare l’attività anche al fucile 50m e dopo una lunga ricerca con il comune di Giubiasco di terreni atti a questa nuova attività, si giunse nel 1986 alla costruzione in zona Gaggiole dell’attuale stand piccolo calibro.

Anche in questa nuova disciplina si diede e si dà molta importanza alla formazione delle nuove leve. Alcuni giovani si sono distinti a livello nazionale e internazionale dando così lustro a Giubiasco.

Purtroppo l’attività a 300m è andata scemando in questi ultimi anni a causa anche della fatiscente struttura dello stand dei Saleggi e qui potremmo aprire un altro capitolo, ma questa sarà un’altra storia che vi racconteremo in un’altra occasione.